09 giugno 2006

Donnell & Grace

Sono arrivato a conoscere Massimo Dall'Oglio passando per il sito del mio amico Emiliano Longobardi, e sono rimasto letteralmente abbagliato dal suo sconfinato, incredibile talento. Massimo sta per pubblicare un fumetto con la sua "etichetta editoriale" IDEAcomics, Donnell & Grace, in uscita proprio in questo mese e ordinabile presso la vostra fumetteria. Un fumetto cyberpunk (la sua grande passione) disegnato con uno stile che si ispira al tratto degli autori nipponici, ma tutto suo, maturo, assolutamente professionale, almeno quanto potrebbe esserlo quello di un qualunque mangaka medio. Io vi consiglio di dargli un'occhiata, sia perché è davvero bravo (e lo potete vedere anche voi), sia perché l'albo costa veramente poco, per essere una piccola produzione: 4,90 euro per 56 pagine, è praticamente un regalo.
Io aggiungo solo che è semplicemente sconcertante vedere uno con le sue doti e capacità "a spasso", "costretto" ad autoprodursi per pubblicare i suoi lavori.
TOK TOK. Ehi, editori, ci siete ancora?

10 commenti:

Massimo ha detto...

Grazie per la splendida recensione... meno male che c'è internet e meno male che ci sono i blog, senza (da quest'isola sperduta) non sarei mai riuscito a conoscerti!!!! Sono sicuro che la nostra sarà una bella collaborazione!!! SALUZ

emo ha detto...

:-)))

Bruno ha detto...

In fondo, perchè invocare gli editori (quelli veri)?
Se fino a oggi i talenti come quello di Massimo e di tanti altri come lui non hanno trovato sbocchi in Italia è evidente che qualcosa nell'editoria "ufficiale" non ha funzionato. Molto spesso il binomio editore-imprenditore (laddove per imprenditore, intendo colui che è disposto a prendersi anche il rischio di impresa) non vanno di pari passo.
Probabilmente uno come Massimo avrebbe anche potuto trovare qualche "editore" disposto a pubblicare i suoi lavori, salvo il fatto che poi nella catena produttiva, l'unico a guadagnarci di meno o non guadagnarci affatto sarebbe stato proprio Massimo!
Allora ben vengano le iniziative come le sue, dove il talento sia artistico che imprenditoriale hanno un unico referente, l'autore stesso!
;)))

Andrea Iovinelli ha detto...

D'accordo con te, Bruno... se non fosse che, senza le risorse adeguate, così sia molto difficle riuscire a camparci... solo quello. E io invece vorrei tanto che uno col talento di Massimo riuscisse a camparci, di questo lavoro. :(

emo ha detto...

@bruno> hai detto delle cose condivisibilissime.

@andrea> hai detto delle cose condivisibilissime.

@bruno & andrea> avete appena fotografato al meglio la condizione di tanti autori meritevoli...

Bruno ha detto...

@Andrea> Infatti, il mio ragionamento era finalizzato a porre in rilievo ciò che accade spesso, ovvero che se proprio non ci devi guadagnare con l'editoria "ufficiale" (o meglio, se con il tuo lavoro se c'è da guadagnare, alla fine ci guadagna solo il tuo editore), tanto vale autoprodursi ed assumersi i rischi, ma anche i vantaggi che altrimenti andrebbero ad altri. A meno che uno come Bonelli domani mattina non decida di pubblicare fumetti Cyberpunk, ma lo ritengo abbastanza improbabile!
Per quanto riguarda le risorse, poi, sono daccordo con te; ma dalla ottima qualità delle autoproduzioni che vedo in giro negli ultimi tempi, credo che qualcosa stia veramente cambiando in meglio.



@Emo> Emiliano, poi dicci pure quando io ed Andrea possiamo passare da te per la benedizione "Urbi et Orbi".
Una benedizione di Emiliano, vale bene un viaggio a Sassari!
:))))))

emo ha detto...

@bruno> eh? nun te capisco... aiutame! :P

Bruno ha detto...

@Emo> Nulla di importante. Ironizzavo solo sul tuo salomonico commento! Mi sembravi molto "Benedetto XVI". Ah ah ah!

emo ha detto...

@bruno> tio pekkè hai taccciuto?! :))
A parte le burle: dici salomonico? Purtroppo era l'amara constatazione, invece, che due discorsi molto diversi come quelli fatti da te e Andrea sono, purtroppo, le due facce della stessa medaglia...

Bruno ha detto...

|:D