03 luglio 2006

Letture francesi: L'idole dans la bombe

Ero impaziente di leggere questo fumetto, per vari motivi: perché adoro lo stile di Jérôme Jouvray (quello di Lincoln); ero curioso di vedere com'era questa nuova e tanto pubblicizzata (oltre che rivoluzionaria, per gli attuali standard d'oltralpe) collana della Futuropolis, chiamata 32, perché gli albi, non cartonati, sono di sole 32 pagine e con una programma di uscite annuali non inferiore a 3 o 4; e infine perché tutte le recensioni e i commenti ne avevano parlato bene.
Come inizio non c'è male, è una intrigante e divertente storia di spionaggio ambientata in un paese dittatoriale di un mondo alternativo (e allegorico), ben scritta sia nella trama che nei dialoghi. I disegni di Jouvray poi, qui secondo me sono ancora più valorizzati dalla bellissima colorazione della moglie, e li ho davvero graditi. La seguirò con interesse e ve la consiglio. Provatela (se conoscete il francese), visto che costa "solo" 4,90 euro. Tanto da noi non arriverà mai.

2 commenti:

Mirko ha detto...

ciao sono Mirko Benotto, arrivo da un link di Emiliano longobardi. Volevo farti i complimenti sia per il sito che per i tuoi lavori! ;)

Ciao

Mirko

Andrea Iovinelli ha detto...

Ciao, Mirko, ti ringrazio... ma io c'entro poco, per ora: i complimenti vanno tutti ai disegnatori.