02 febbraio 2007

Sanctuaire Reminded

Uno dei più bei fumetti contenuti nella rivista Shogun Mag è, senza ombra di dubbio, Sanctuaire Reminded. Scritto molto bene e sceneggiato con abilità da Stéphane Betbeder, è disegnato in modo sublime (a voi giudicare le pagine qui sotto) da Riccardo Crosa. La sua bravura mi era già nota e già lo ammiravo molto, ma posso affermare con discreta sicurezza che qui si è veramente superato, dando prova di grande maturità, con tavole dinamiche e dettagliatissime (nonostante debba consegnare almeno 30 pagine al mese, tutti i mesi), ambientazioni e sfondi affascinanti e personaggi dall'aspetto sempre intrigante, scene mozzafiato rese alla perfezione e atmosfere da far venire la pelle d'oca. Che altro dire... io ho la fortuna di poterlo leggere in francese ma, sia per me che per tutti voi, spero ugualmente di vederne pubblicata presto una degna versione italiana, semplicemente perché il fumetto è un gran bel fumetto, bello come pochi altri, e sarebbe un peccato non ricevesse l'interesse che merita da parte di editori, critica e pubblico. Magari a vantaggio di qualche altro titolo immondo, pubblicato solo perché viene dal Paese del Sol Levate e l'autore ha un nome che suona più "esotico".



4 commenti:

remo ha detto...

Riccardo Crosa lo seguo sin dalla prima versione di Rigor Mortis...con questo tuo post ho potuto apprezzarne l'evoluzione, è diventato ancora più bravo di quanto ricordassi.
r--

sara ha detto...

ehi bei lavori!e grazie per il tuo commento

Anonimo ha detto...

Purtroppo non ho mai avuto modo di leggere i tuoi lavori. Spero che presto qualcuno si decida a tradurre in italiano Shogun. Da quello che mi sembra di capire, il lavoro che state facendo tu e Massimo è molto valido.
Per quanto riguarda Crosa, ho avuto il piacere di conoscerlo sulle pagine di Jonathan Steele, e semplicmente lo trovo bravissimo. Però a dire il vero, anche il tuo pard non scherza in quanto a bravura.
Spero non ti dispiaccia se ho segnalato il tuo articolo dedicato a Crosa, sul forum ufficiale di Jonathan Steele. Lo trovi qui:
http://tinyurl.com/2q8foy

Ciao e in bocca al lupo.
Maurizio

Andrea Iovinelli ha detto...

Crepi il lupo... ti ringrazio molto.
Non c'è problema per la segnalazione, anzi, GRAZIE!